Home » La guida definitiva per aumentare i followers su Instagram con Stim Social

La guida definitiva per aumentare i followers su Instagram con Stim Social

4.5 (90%) 2 votes

Benvenuti! In questo articolo ho creato una vera e propria guida per aumentare i followers su Instagram con Stim Social! Troverete la spiegazione punto per punto di ogni pagina del bot e delle sue funzionalità!

Ecco l’indice:

  1. Introduzione a Stim Social
  2. Registrati a Stim Social
  3. Le schermate di Stim Social
  4. Conclusioni
  5. Aggiornamenti

Buon lettura!

1. Introduzione a Stim Social

Stim Social è un cosiddetto bot per Instagram.

Che cos’è un bot? 

Semplice: il bot è un software che effettua delle operazioni automatiche al vostro posto. Queste operazioni vengono effettuate in base a dei parametri che potete inserire nelle impostazioni del sistema.

Cosa serve per usare un bot? 

Sostanzialmente niente, non è necessario nemmeno scaricare un programma sul vostro computer. Il servizio è interamente on-line.

Perché usare un bot? 

Perché mettere like e seguire nuovi utenti manualmente è una operazione lunga e noiosa. Ne consegue un guadagno di tempo da dedicare ad attività più remunerative.

Quali sono i parametri da impostare? 

Ci si ispira alle normali strategie Instagram: rubare follower e mettere like a degli account simili al vostro per creare engagement (per maggiori info vedi Cap. III.D). Ho appreso tutte queste strategie grazie al corso Instagram on Fire di Dario Vignali: ti consiglio di darci un’occhiata.

Quanto costa usare un bot come Stim Social? 

Il costo mensile può variare da 10 a 30 euro al mese (per maggiori info vedi Cap. III.E).

Esistono altri bot Instagram oltre a Stim Social? 

Certo. Nel tempo sul web sono apparsi vari servizi per automatizzare follow e like (Instagress, Mass Planner, Crowdfire, ecc.). Tuttavia, questi sono stati progressivamente banditi da Instagram. Puoi trovare sul mio sito www.instagram-lab.it molti articoli sul tema.

2. Registrati a Stim Social

Registrarsi a Stim Social è veloce e semplice. Due sono le modi con cui possiamo utilizzare il bot.

  1. A. Trial

Stim Social offre tre giorni di prova gratuiti. Se sarete soddisfatti potrete decidere di proseguire con un piano a pagamento.

Cliccate qui per procedere con la versione trial.

  1. B. Piani a pagamento

Esistono varie possibilità di utilizzo del bot a seconda delle vostre esigenze e soprattutto del vostro budget.

  • PRO (+ 100% rispetto al servizio base + engagement pack)
  • EXTREME (+ 100% rispetto al servizio base)
  • TURBO (+ 50% rispetto al servizio base)
  • FAST (servizio base)

Cliccate qui per procedere all’acquisto di uno dei piani a pagamento.

3. Le schermate di Stim Social 

In questo capitolo ci occuperemo del perché e del come usare ogni schermata di Stim Social.

Il menù di Stim Social

Le sei schermate, che potete vedere in alto a sinistra della videata (Dashboard, Targets, Reports, Settings, Activity, Billing), sono la parte principale del bot. Verranno trattate più nello specifico nei successivi punti A-F.

In alto a destra, dove trovate il nome del vostro account, potete switcchare fra i vostri eventuali ulteriori account (N.B. ogni account necessità di un abbonamento separato).

Sempre in altro a destra c’è il menu generico, che vi porta ai Tutorial, ai dati del vostro Profilo, al Supporto tecnico, all’area affiliazioni e, infine, vi permette di uscire dal bot con il Logout.

Ora passiamo alla parte operativa. Vi consiglio di aprire Stim in una schermata a parte per andare subito a verificare nella pratica quanto trovate in questa guida.

[cta id=”1032″ vid=”0″]

Schermata: Dashboard

La Dashboard è il centro operativo di Stim: sulla sinistra della videata potete vedere cosa sta succedendo con il grafico di crescita del vostro account e, sulla parte destra, ci sono le quattro opzioni principali: Start/Stop, Folllow, Unfollow e Engagement Like.

Nella parte inferiore della schermata, trovate le performance relative alla percentuale di followback degli account su cui lavorate (vedi sezione C. Reports).

Dashboard Stim Instagram

Schermata: Target

Dalla schermata Target potete impostare:

  • gli account da dove attingere i follower;
  • dove andare a mettere i like per l’engagement.

Target Accounts

Inserite i nomi degli account simili al vostro. Nel mio caso, ad esempio, ho inserito account che si occupano di vela o di viaggi.

Target Hashtags

Inserite gli hashtags inerenti alla vostra nicchia. Nell’esempio del mio account personale, ad esempio, ho inserito hashtag relativi alla vela.

Target Locations

Inserite i nomi dei luoghi in cui volete che il bot lavori.

Esempio: account di un pub : cercare il luogo più vicino tramite la funzione Add Locations in modo tale da creare interazioni con chi pubblica foto nella zona.

Schermata: Reports

Nella schermata Reports trovate le statistiche del vostro account.

Reports Growth

In questa pagina compare il grafico che mostra l’andamento di crescita e il dato statistico degli ultimi 30 giorni, day-by-day.

Grafico Reports Stim Social

Reports Targeting

In questa videata c’è una tabella con le performance di ogni singolo account, vi fa vedere quanti commenti e quanti like avete ricevuto da ognuno.

Molto importante: tramite il bottone rosso con il cestino, sulla destra della schermata, potete scegliere di eliminare gli account con basse performance (<10%).

Reports Top Engagers

In questa pagina c’è la lista dei singoli account di utenti che vi hanno dato più soddisfazione con like o commenti.

Potete sfruttare questa schermata per inserire gli account più performanti in Whitelist (lista di account da non unfolloware) tramite il bottone blu sulla destra dello schermo.

Schermata: Settings

Arriviamo al punto più importante di questa guida: come settare Stim!

Stim Settings Instagram

La pagina General della sezione Settings è divisa in quattro parti:

  • Growth

In questa prima parte ci sono le impostazioni più importanti. Vi consiglio di settare il software nel modo seguente:

  • Follow Limit: 7000 (a 7000 seguiti Stim switcherà e iniziare a fare unfollow)
  • Follow Private Accounts: No (non seguiremo account privati)
  • Gender: Everyone (seguiremo sia maschi che femmine)
  • Has Profile Picture: Yes (seguiremo solo chi ha un immagine profilo)
  • Only Business Accounts: No (seguiremo anche account business)

La voce Speed, invece, consente di impostare la velocità con cui il bot opera sul vostro account: personalmente ho sempre usato la modalità Extreme senza subire blocchi. Se volete essere più conservativi vi consiglio di abbassare le prestazioni.

Post Limits, Following Limits e Follower Limits sono strumenti molto avanzati di cui non ci occuperemo in questa guida.

  • Unfollow

In questa seconda parte è possibile settare il comportamento di Stim durante l’unfollow, cioè quando il bot andrà ad abbassare il numero di account seguiti.

Il consiglio è quello di andare a massima velocità e di togliere il follow solo agli account seguiti da Stim tramite la voce Source.

  • Engagement

In questa terza parte è possibile impostare come Stim creerà engagement. Il consiglio è di impostare la massima velocità e alla voce Source cliccare su Anyone.

  • Sleep

In questa quarta parte è possibile fissare il periodo di stop dell’attività di Stim. Si tratta di un aspetto molto importante per non andare incontro a blocchi da parte di Instagram. Consiglio di andare al mimino giornaliero, cioè quattro ore durante la notte.

La pagina Manager della sezione Settings serve per salvare le impostazioni, francamente non l’ho ancora mai usata. Potrebbe essere interessante nel caso in cui gestite un numero di account significativo.

La pagina Whitelist serve per inserire gli account che non devono essere mai un-followati da Stim.

La pagina Blacklist serve per fare in modo che:

  • media (foto e video) e account con particolari keyword non vengano mai followati da Stim;
  • Stim non segua account con lingue particolari.

Dalla pagina Direct Messages Stim permette di mandare messaggi privati ai nuovi follower. E’ particolarmente curata e vi consente di variare alcune parole nei messaggi.

 

Schermata: Activity

La schermata Activity ha tre sotto menù:

  • Accounts Actions (vi fa vedere gli ultimi account followed o unfollowed);
  • Accounts Followback (vi fa vedere gli ultimi account che vi hanno seguito);
  • Account Events (vi fa vedere la cronologia delle azioni del tuo account: quando inizia a fare follow, quando va in pausa, quando va in sleep mode, ecc.)

 

Schermata: Billing

Siamo arrivati all’ultima schermata, quella relativa alle modalità di pagamento.

Stim Social Billing

Qui potete scegliere fra quattro piani, i quali, in base al vostro budget, offrono diverse prestazioni. Per procedere sarà sufficiente inserire le vostre credenziali Paypal.

Qualora vogliate optare, invece, per la cancellazione del vostro account, trovate l’apposita sezione nella parte bassa dello schermo.

[cta id=”1032″ vid=”0″]

4. Conclusioni

A questo punto mi pare opportuno tirare le file di questa guida per l’utilizzo di Stim Social.

Ritengo che Stim sia un bot particolarmente efficace. E’ un prodotto che può permettervi di dedicarvi alla produzione di contenuti di alta qualità, lasciando al software l’onere di continuare senza sosta a creare engagament.

Dal mio punto di vista, l’unico aspetto che dovrete continuare a seguire manualmente è quello dei commenti, i quali dovranno essere sempre personali e diversificati.

Vi segnalo l’alternativa “economica” a Stim: InstaZood (qui trovate il mio articolo relativo a InstaZood).

Mi auguro che la guida sia stata utile e di vostro gradimento. Ti sarei grato se ci lasci un tuo feedback nei commenti!

 

5. Aggiornamenti: Risultati Test Stim Social

Ecco qui dopo una settimana di attività, dopo aver perfezionato gli account da cui vado ad attingere i followers: oltre 300 followers / day!